Corsi e Tools

                                               

La tixotropia (Juhan, 1987) descrive la Tixotropia capacità di alcuni fluidi pseudo-plastici di mutare reversibilmente la loro struttura molecolare, sotto l'azione di forze deformanti esterne, cambiando da uno stato più denso "gel" a uno più fluido "sol" ossia diminuendo la propria viscosità.

➡️ l’Ipotesi del cambio di stato da “Gel a Sol”

Nel suo lavoro manuale, la Rolf, applicava una considerevole pressione con le mani o con i gomiti sulle strutture fasciale per cambiarne la densità e l’organizzazione. Ella propose la teoria che il tessuto

connettivo sia una sostanza colloidale in cui la sostanza fondamentale possa essere influenzata dall’applicazione di energia – calore o pressione meccanica – per modificare la sua forma aggregata da un più denso stato di “gel” ad un più fluido stato di “sol”. 

➡️ Alcuni studi sembrano indicare che l’applicazione di pressione temporanea, come la pressione applicata durante una sessione di release miofasciale, avrebbe poche possibilità di causare modificazioni tissutali permanenti tramite questi effetti passivi. 

Al contrario, studi recenti sembrano significare che distensione tissutale e modificazioni durevoli sarebbero dovute ad un contributo attivo del sistema nervoso centrale e, in particolare, dei meccanocettori fasciali.

➡️ Oggi più che mai, già consapevoli del ritrovamento di reperti strumentali rudimentali utilizzati dai sapiens in poi che testimoniano i primi tentavi di approccio di terapia manuale, o senza andare così “lontano” nella MTC, è inopinabile che a fronte delle più moderne review in terapia manuale non possono tuttora mancare nel toolbox di ogni terapista strumenti di lavoro più aggiornati ma che, in fin dei conti richiamano e rimandano al passato.

È evidente che il detto che “le buone abitudini non si abbandonano mai”, non è poi così lontano dalla nostra realtà professionale.

In linea di massima parliamo di vari strumenti, alcuni dei quali hanno subito evidenti “alterazioni” morfologiche in evoluzione rispetto ai predecessori, altri ingegnati senza spunti di imitazione e, infine, taluni dei quali non vi è stata alterazione sostanziale della forma, ma solo della loro funzione parziale.

In tutto ciò, per molti, di essi senza discostarsi troppo dalle loro origini o non snaturarne completamente la loro funzione, ma solo in alcuni casi renderle più sicure.

➡️ Quanto agli EBM, è codesto un argomento di attualità nella “nuova Fisioterapia”, o quanto meno di una Fisioterapia più moderna.

Il punto è semplice: tuttora sono messi in discussione molti approcci manuali (parecchi dei quali hanno uno o più secoli di vita), e seppur realmente funzionanti ne viene ancora dubitata l’effettiva efficacia, nonostante i risultati. 

🤔 Quindi c’è da chiedersi se continuare ad utilizzare approcci navigati e funzionali, perché i risultati sono palesi (e non mi riferisco ai placebo), oppure abbandonare la nave ed orientarsi verse nuove terre.

Personalmente, dopo vent’anni di esercizio collaudato, ho scelto di rimanere sulla mia terra ferma. Ed è, oltretutto, quello che i miei pazienti mi chiedono esplicitamente perché ne conoscono gli esiti.

🤙 Ed eccomi arrivato ad oggi. In questo mio oggi dove unendo le forze e l’esperienza con l’amico Rosario Bellia, nasce il kit BC Myofascial Manipulation TOOLS.

Questo astuccio non racchiude solo dei tools di lavoro, bensì il bagaglio esperienziale accumulato da due professionisti, che li hanno testati e selezionati. Appunto io e Rosario Bellia.

🤔 Di cosa si tratta? L’astuccio contiene 3 tools per la manipolazione miofasciale (SnailTool, ParrotTool, StorkBlade) e 3 fibrolisori per fibrolisi medica (FlamingoHooks).

🧨 Che differenza c’è tra questo kit ed altri in commercio?!? Semplice! All’interno ci sono ben 6 ferri (1212), che formano un toolbox completo ad un prezzo imbattibile e irraggiungibile per tutti i competitor sul mercato.

💣 Non vi aiuterà solo a risparmiarvi le mani, ma raffinerà il vostro modo di lavorare e soprattutto…NON AVRETE PIU’ NECESSITA’ DI INVESTIRE DENARO IN STRUMENTI SIMILI.

Come diceva una nota pubblicità di diamanti…”Questo kit è per sempre”.